Danza. I migliori del 2017

Come d’abitudine sono stati annunciati i premi Danza & Danza che lo staff di giornalisti e critici della rivista specializzata ( dal 2017 anche in edizione in lingua inglese) assegnano agli eventi, le performance e i talenti che si sono messi in luce sulle scene italiane nell’anno appena finito. Una mappatura che anno dopo anno segna tendenze e mancanze.

 

Sono stati ufficializzati i Premi Danza & Danza dell’omonima rivista specializzata, assegnati agli artisti e agli spettacoli che si sono distinti nel corso dell’anno passato dai giornalisti dello staff redazionale, presieduti dal direttore Maria Luisa Buzzi.

Il premio, giunto alla sua trentesima edizione, mantiene ancora oggi l’intento di segnalare all’attenzione dei lettori e degli appassionati dello spettacolo dal vivo non solo le produzioni più rilevanti o le più interessanti personalità artistiche apparse sulle scene italiane nell’anno appena passato, ma anche gli operatori che si sono distinti per una particolare attenzione ai progetti culturali legati alla danza e i talenti italiani emergenti , scoperti tra danzatori e coreografi di ogni stile e linguaggio. Una sezione speciale, voluta proprio per affermare un fenomeno estremamente significativo è dedicata anche ai talenti italiani all’estero; da segnalare inoltre il premio Mario Pasi, dedicato all’indimenticato critico del Corriere della Sera, che insieme al fondatore della rivista Mario Bedendo è stato anima del Premio per molti anni: in suo nome è assegnato ogni anno un riconoscimento ad una pubblicazione sulla danza di qualche rilevanza storica e letteraria apparsa in Italia nell’anno.

Quest’anno le assegnazioni vogliono ricordare l’amico e collega Giannandrea Poesio.

Questo il palmares per l’anno 2017:

Spettacolo contemporaneo ( ex aequo):  Autobiography di Wayne McGregor con la Wayne McGregor Company visto a Teatro Sociale di Trento, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Grande di Brescia;
Giselle di Dada Masilo, The Dance Factory visto a RomaEuropa Festival, Taetro Comunale di Ferrara, Aperto Festival Reggio Emilia,

Interpreti: Marianela Nunez/Royal Ballet – Onegin, Teatro alla Scala, Roberto Bolle and Friends;
Angelo Greco/San Francisco Ballet – Don Chisciotte Teatro dell’Opera di Roma

Coreografo: Richard Siegal, BolzanoDanza Festival

Produzione Italiana (ex aequo) La fanciulla e la Morte, coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, Compagnia Abbondanza-Bertoni;
Bad Lambs coreografia e di Michela Lucenti/Balletto Civile

Emergenti: Nicola del Freo, Corpo di Ballo del Teatro alla Scala
Gioacchino Starace, Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Danzatori italiani all’estero: Jacopo Tissi, primo solista Balletto del Bolshoi, Mosca
Elena D’Amario, David Parsons Dance, New York

Premio Mario Pasi Aurora Marsotto autrice della collana di libri per ragazzi Scuola di Ballo edizioni piemme

Premio alla carriera Hans Van Manen

Il Gala dei premiati, ospitato dai maggiori teatri italiani, si svolge ogni due anni. L’ultima edizione è andata in scena al Teatro Carignano di Torino, nel corso di TorinoDanza nel settembre 2017

 

in apertura Autobiography W.Mc Gregor Company Martin Godwin/Guardian

This slideshow requires JavaScript.