Grotest Maru, "Timebank"

Acrobazie estive


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /home/customer/www/delteatro.it/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 303

Seguendo un percorso su e giù per l’Italia dei festival, questa settimana andremo dal Piemonte (Teatro a Corte) al Friuli V.G. (Mittelfest), da Sansepolcro (Kilowatt) a Volterra (Compagnia della Fortezza). Per finire a Milano con “Da vicino nessuno è normale”Renato Palazzi


Si svolge fino a domenica 2 agosto in diverse dimore sabaude – Aglié, Racconigi, Rivoli, Venaria Reale, la palazzina di caccia di Stupinigi e la tenuta di Fontanafredda – e in altre sedi torinesi la quindicesima edizione di Teatro a Corte, festival sui molteplici intrecci fra circo contemporaneo, teatro, danza, performance. Nel programma, come sempre molto denso, spiccano le esperienze più diverse, dal focus sulla Germania  (nella foto, Grotest Maru, Timebank) alle contaminazioni fra spettacolo e cibo, in linea con EXPO, alle proposte bizzarre come quella delle due artiste finlandesi che si esibiscono appese per i capelli.

Si apre venerdì 17 a Cividale del Friuli la ventiquattresima edizione del Mittelfest, la rassegna di teatro, danza, musica, marionette a cavallo tra Est e Ovest. Fra i principali appuntamenti, Trash cuisine, il nuovo spettacolo del Belarus Free Theatre, compagnia bielorussa che agisce praticamente in esilio (sabato 18), un omaggio agli ottant’anni del poeta e drammaturgo Giuliano Scabia con gli allievi dell’accademia Nico Pepe di Udine (domenica 19), Ma di Antonio Latella (lunedì 20) e Scandalo, un testo inedito per l’Italia di Arthur Schnitzler, con la regia di Franco Però (domenica 26).

Comincia sabato 18 a Sansepolcro la settimana di spettacoli e incontri del Kilowatt Festival, la manifestazione che coinvolge direttamente un gruppo di cittadini nella scelta delle proposte da invitare. Fra i titoli in programma, Denuded del coreografo croato Bruno Isakovic e Devoid del danzatore ceco Michal Zahora (19), Iaia Forte con la prima di Tony Pagoda. Ritorno in Italia (20), Capo Trave col suo nuovo spettacolo, Piero Della Francesca. Il punto e la luce e Michele Sinisi in Scene di interni dopo il disgregamento dell’Unione Europea di Michele Santeramo (22).

Shakespeare. Know well, il nuovo lavoro di Armando Punzo con la compagnia dei detenuti del carcere di Volterra, una sorta di viaggio visionario nell’opera omnia di Shakespeare, apre lunedì 20  Volterra Teatro: da vedere anche Commedia di matti e assassini, un altro omaggio agli ottant’anni di Scabia, Pilade/Camposanto di Archivio Zeta, che rappresenta la tragedia di Pasolini al tramonto, in un cimitero, A-solo, una creazione originale del detenuto-attore-scrittore Aniello Arena, e poi Chiara Guidi, Mariangela Gualtieri, Fanny & Alexander, i gruppi del Premio Scenario.

Dopo averlo creato a Santarcangelo, dopo averlo reinventato a Venezia, a New York e recentemente a Mons, in Belgio, Marco Martinelli ripropone anche a Milano Eresia della felicità, straordinario spettacolo-laboratorio che vedrà la partecipazione di duecento adolescenti provenienti da varie regioni italiane, dal Belgio e dal Senegal, impegnati nella declamazione collettiva dei versi giovanili di Majakovskij. Ospite dell’associazione Olinda per la rassegna Da vicino nessuno è normale, Eresia della felicità è in scena da martedì 21 a sabato 25 nei fossati del Castello Sforzesco.