Temi, argomenti, discussioni in corso

Anna Bolena a Modena, tra integralità e “filologia”

Una pregevole riproposta dell’Anna Bolena di Donizetti al Teatro Comunale Pavarotti-Freni di Modena, in conclusione di un lungo tour emiliano, ha riportato all’attenzione l’opera nella sua integralità e in una versione pseudo-filologica, con diverse luci e qualche ombra. Davide Annachini

Per saperne di più

More from Tutto il Web ne parla

La Rondine di Puccini torna a volare a Verona

Bella riproposta al Teatro Filarmonico di Verona della Rondine, titolo desueto di Puccini scelto per ricordarne il centenario della morte. Un’occasione di qualità – con una splendida protagonista come Mariangela Sicilia – per rivalutare un lavoro spesso bollato spregiativamente come … continua a leggere…

Médée arriva alla Scala ma non è più la Medea di sempre

Torna sulle scene della Scala, che videro trionfare la Callas in uno dei suoi ruoli fétiche,  la Médée di Cherubini, per la prima volta nella versione originale francese e per la regia in chiave borghese di Damiano Michieletto. (foto Brescia … continua a leggere…

Otello in chiave borghese e formato mignon per i teatri di tradizione dell’Emilia

Al Comunale Pavarotti-Freni di Modena grande successo per un Otello di Verdi coprodotto da cinque teatri di tradizione, con un terzetto vocale di spicco che al veterano Gregory Kunde affiancava l’inedito e sottile Jago di Luca Micheletti. Davide Annachini continua a leggere…

Alla Scala un Don Carlo tra luci e ombre ma nel nome di Verdi

Un Don Carlo di solida qualità verdiana quello diretto da Riccardo Chailly a inaugurazione della Scala di Milano. Nel cast tante stelle più o meno luminose e diverse ombre invece nella regia deludente di Lluis Pasqual. Davide Annachini continua a leggere…

Il diluvio universale di Donizetti a Bergamo, ovvero la sostenibilità di un’opera rara

Recupero interessante di un Donizetti dimenticato al festival bergamasco, riuscito solo a metà – per un’opera già di per sé instabile – grazie ad un’esecuzione musicale di livello non in dialogo però con una messinscena debordante e fortemente contestata. Davide … continua a leggere…

Un acclamato Don Carlo “alla milanese” per Modena e i teatri dell’Emilia-Romagna

Grande successo al Teatro Pavarotti-Freni di Modena per la versione milanese del Don Carlo, ridotto negli atti ma fortissimo a livello esecutivo grazie a un cast di autentica qualità verdiana. Davide Annachini continua a leggere…

Amleto di Faccio a Verona: destinato ad essere o non essere?

Un recupero rarissimo quello dello sfortunato Amleto di Franco Faccio, musicista scapigliato quanto obliato di Verona, che Fondazione Arena ha riproposto in un’edizione di grande successo ma ugualmente impossibilitata a evitare un dubbio amletico sull’effettiva riabilitazione dell’opera. Davide Annachini continua a leggere…

Una crociata di pace per i Lombardi al Festival Verdi di Parma

I Lombardi alla prima Crociata, emblema del Verdi risorgimentale, ha chiuso in bellezza il festival parmigiano, con grande successo di pubblico per la vibrante esecuzione e la regia stilizzata ma incisiva di Pizzi. Davide Annachini   continua a leggere…

I due Foscari ritornano dall’esilio a Venezia ed è subito festa

Una delle opere più rappresentative del primo Verdi ha ritrovato la sua ambientazione veneziana nella splendida cornice del Teatro la Fenice, da cui mancava da quasi mezzo secolo, accolta con calore grazie ad un cast con alcune punte di rilievo. … continua a leggere,,,