Renato Palazzi

Un pensiero di Enzo Fragassi

Caro Renato, te ne sei andato come hai vissuto, in modo discreto e silenzioso. È passato così poco tempo dalla scomparsa di Maria Grazia che mi è impossibile non pensare che le vostre esistenze umane e professionali non fossero legate in un modo misterioso e insondabile come il miracolo del teatro che vi univa. Non riesco a credere di avervi persi entrambi in così poco tempo. Con te, come con MG, ho perso un amico, un maestro, un esempio. Rossella, ti abbraccio forte.

Enzo Fragassi

  • con Silvia Poletti

Scrivi qui il tuo commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.