Da Platel a Carlson a Torino danza l’Europa dei Maestri


Warning: Parameter 2 to wp_hide_post_Public::query_posts_join() expected to be a reference, value given in /home/customer/www/delteatro.it/public_html/wp-includes/class-wp-hook.php on line 303

Dal 9 settembre al 12 ottobre a Torino la danza contemporanea d’autore europea si mostra al pubblico di Torinodanza. Con uno sguardo anche  alla Biennale della Danza di Lione 

Ufficializzato il gemellaggio culturale con la Biennale della Danza di Lione, il Festival Torinodanza, a cura di Gigi Cristoforetti per la Fondazione del Teatro Stabile di Torino, si affianca alla celebre manifestazione internazionale con cui oltre a condividere parte del calendario (dal 9 settembre al 12 ottobre Torino, 10 -30 settembre Lione) condivide l’idea del travolgente défilé inaugurale della manifestazione. E come già avviene da sempre nella città francese, anche il défilé di TorinoDanza vedrà  oltre mille danzatori – di cui cinquecento guest d’oltralpe – esibirsi lungo la città in una parata coreografata dal lionese Denis Plassard con la piemontese Elena Rolla che alternerà momenti dedicati ai vari generi di ballo (dal tango al contemporaneo) a momenti circensi e interventi di maximarionette e altre giocolerie. Data dell’evento il 6 luglio.

Il festival vero e proprio partirà invece il 9 settembre con la prima italiana di tauerbach, nuovo lavoro di Alain Platel per le Ballets C.de la B. La formazione belga, da nove anni partner artistico del festival piemontese tornerà poi con i lavori di altri artisti gravitanti intorno a Platel: è il caso di Kaori Ito che insieme al coreografo Aurelien Bory con la supervisione di Platel stesso propone un suo esperimento di ‘opera totale’ comprensiva di orchestra, canto lirico e danza etnica per Plexus. Altri ritorni annunciati al festival quello di Maguy Marin con la sua ultima creazione e la ripresa di Nocturnes; l’estro gitano di Bartabas e i suoi cavalli danzanti, questa volta insieme al bailaor flamenco Andrés Marin per Golgota; e Carolyn Carlson anch’essa impegnata a dialogare con la cultura flamenca in Incontri con Eva Yerbabuena. Chiude  il cartellone la Kibbutz Dance Company che ripropone in Italia il suo lavoro più significativo, Aide Memoire di Rami Be’er.

Appendice di Torinodanza, la sezione Made.It a novembre propone invece una selezione di autori italiani della più recente generazione, in una programmazione nata in collaborazione con Interplay/14 e NID/Italian Dance Platform. Annunciati spettacoli di Andrea Gallo Rosso, Riccardo Buscarini, Ambra Senatore, Daniele Ninarello e Alessandro Sciarroni, in calendario tra novembre e gennaio 2015.

Per il calendario e i luoghi di Torinodanza clikkate qui