Tag Archives: maria grazia gregori

Nel tempo degli dei

Marco Paolini, Nel tempo degli dei

Fedele al suo modo di stare in scena, ben sostenuto dalla regia di Gabriele Vacis, Marco Paolini dà alla figura di Ulisse una sua logica concretezza, quella speciale, rude scorza di umanità che ritroviamo in ogni suo personaggio, che non dimentica mai di essere oggettivo, asciutto, concreto – Maria Grazia Gregori Per saperne di più

Si nota all’imbrunire

Si nota all'imbrunire, regia di L. Calamaro

Mai melenso e ricco di humour, lo spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamaro si avvale di un bravissimo Silvio Orlando, in grado di passare con apparente facilità dalla tristezza alla cattiveria, dall’ironia alla presa in giro. Uno spettacolo ben misurato e ricco di sfumature – Maria Grazia Gregori Per saperne di più

Gli indimenticabili di Vie Festival 2019

A Bergman Affair

Tre spettacoli meritano assolutamente di non essere dimenticati nella prima parte del festival che si svolge a Bologna, Modena e in altre località emiliano-romagnole: si tratta di “A Bergman Affair” di The Wild Donkeys; “Imitation of life” di Kornél Mundruczô … Per saperne di più

I giganti della montagna

I giganti della montagna, regia G. Lavia

Gabriele Lavia porta in scena il testo incompleto di Pirandello memore ma distante dell’allestimento che ne fece Strehler. Vestendo i panni del mago Cotrone, sembra una specie di Prospero che tiene saldamente in mano la bacchetta del teatro, compresa la sua numerosa compagnia, tutta di buon livello – Maria Grazia Gregori Per saperne di più

Un intervento

Un intervento

Il nuovo testo di Mike Bartlett, trentanovenne drammaturgo inglese già noto al pubblico italiano, ben tradotto da Jacopo Gassmann e diretto da Fabrizio Arcuri, tratta dei rapporti fra uomini e donne vissuti all’insegna di una sottile violenza verbale e psicologica che può trasformarsi in violenza fisica – Maria Grazia Gregori Per saperne di più

Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa

Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa

Il guru del Terzo Teatro, Eugenio Barba, “tradisce” il suo Odin Teatret per confezionare, grazie a un’interpretazione che toglie il fiato di Lorenzo Gleijeses, uno spettacolo astratto nelle forme ma estremamente concreto nelle emozioni che comunica – Maria Grazia Gregori Per saperne di più

Cuore di cane

Cuore di cane, regia di G. Sangati

Giorgio Sangati guida con molta attenzione e una certa sicurezza gli attori in quel balletto macabro che è il testo di Massini, liberamente tratto dal capolavoro di Bulgakov. Del resto, sono proprio gli attori il punto di forza della pièce. Con Sandro Lombardi e Paolo Pierobon, giustamente, più e più volte chiamati al proscenio – Maria Grazia Gregori Per saperne di più